Ischia vista e raccontata da Ischitani

Foto Ischia – Ristorante La Vigna di Alberto Fiaiano

Foto di Gino Di Meglio

mi permetto come amministratore del blog di inserire il file grande, in quanto a tecnica è interessantissimo vedere i dettagli e la luce in questa composizione, Clicca qui per il file grande. Gianni Mattera

Ristorante ” La Vigna di Alberto ” Fiaiano – Barano d’Ischia

Scansione del negativo della foto che ho scattato in occasione della cena alla vigna di alberto.

Dati di scatto. Pellicola 4×5 t-max 400 esposta a 320 ISO (leggi bene, appena 320 ISO!). l’esposimetro per le ombre (la parte di tavolo in ombra) leggeva il valore di 1 2/3 EV, per le alte luci (il lampione a sinistra in alto) il valore di 6 2/3. Avevo così un SBR di 5 stop; ho esposto le ombre in ZV e le alte luci cadevano quindi in ZX; sulla base della lettura esposimetrica i dati di scatto erano di 1’ f3 2/3 (sugli obiettivi per il grande formato gli step intermedi tra una diaframma e l’altro sono espressi in valori di 1/3  – es. tra f11 e f22 trovo f11 1/3, f11 2/3, f22 etc.); per correggere il difetto di reciprocità, che affligge tutte le pellicole quando si  utilizzano tempi lunghi di esposizione ho scattato a 2’,30’’ f 32 2/3. In fase di sviluppo del negativo per correggere l’ampio SBR ho usato uno sviluppo compensatore ed il tempo di N-1 cioè ho contratto il tempo di sviluppo per portare la ZX in ZIX ed avere quindi anche nelle late luci texture e buona leggibilità. Si potrà notare che lì dove ho voluto porre le ombre in ZV (il tavolo in primo piano), ritrovo nel negativo, nella zona corrispondente, l’esatto valore di una ZV. Le ombre sono bene aperte, assoluta carenza di grana, massima nitidezza; sul disco del telefono al muro si possono leggere i numeri.

8 Commenti
  1. Mai avrei pensato ad uno scatto con pellicola. Complimenti.

  2. Veramente complimenti c’è molto e molto da sapere sulla fotografia io proporrei anche di fare dei video tutorial sulle varie tecniche …. dalla foto analogica a quella digitale cosi da far capire a gente come me come ci si arriva a certi scatti.
    Complimenti ancora

  3. che dire… a parte la tecnica sopraffina, la foto ammalia e incita gli occhia cercare i numerosissimi particolari, complimenti Gino bella bella bella

  4. Grazie, Giorgio e Rocco. La foto che vedete è la mera scansione di un negativo, senza PS. In stampa può essere ancora migliorata. Vi fornisco i dati di stampa che credo utilizzerò, un po’ per informazione, un po’ per incuriosirvi e stimolarvi!
    Userò senz’altro carta BERGER Prestige NB Multi contrast, ovviamente baritata. E’ una carta eccezionale con neri profondi e brillanti e con bianchi puri. L’ingranditore che uso è un De Vere 504 dichromat con filtri dicroici. E’ un negativo che può essere stampato con il metodo split: cioè si espone prima con il massimo grado di yellow cercando il giusto valore per le alte luci, e poi si espone con il massimo grado di magenta per le ombre. In pratica si espone prima con gradazione extra morbida e poi con gradazione extra dura, in questo modo si ottiene una gradazione continua con tutti i toni intermedi che conferisce tridimensionalità all’immagine. Credo poi che brucerò con il filtro yellow la luce del lampione (ora la luminosità eccessiva distrae), e la rete in alto intorno al lampione, per soffocare l’inevitabile sfocato. Maschererò invece la parete sinistra del muretto in basso con il filtro magenta per schiarire e togliere quella lieve ombra che la sedia proietta sul muretto e che infastidisce ed appiattisce.

  5. Impressionante!

  6. E che posso aggiungere, posso solo ammirare tanta bellezza in bn con tutti i dettagli leggibili. Complimenti Gino per lo scatto e per l’elaborazione!!

  7. Gianni grazie per le dimensioni, non merito tanto :-).
    Devo dire che è stata una serata gradevole e stimolante; andrebbero organizzate più spesso riunioni, utili per confrontarsi ed arrichirsi. La fotografia è un lento cammino verso la perfezione e le opinioni ed i commenti contribuiscono al perfettibile.

Rispondi

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: