Ischia vista e raccontata da Ischitani

Ipnotic

Foto di Giovanni Mattera

Passavo e ripassavo….  Ischia ponte a pochi metri dal piazzale delle Alghe, non saprei dire quale oscuro magnetismo attirava il mio occhio. Febbraio scorso freddo e vento a volontà, ero con Ivano Di Meglio per riprendere un bellissimo cielo. Mentre eravamo presi dal nostro stupendo mare d’Ischia e le nuvole gradevolmente drammatiche che avanzavano, mi giravo e rigiravo. Questo caos che poi ho fotografato ha un senso, mi attirava e non mi chiedete perchè, non lo so, forse l’enigma di trovare un punctum in questa foto,  che sfido chiunque a individuare, forse… Passano mesi e lei è li nell’hard disk, dove ancora giro e rigiro,  ma non ho il coraggio di lavorarla. Sono attirato da lei magnetica enigmatica stranezza, una non bellezza che piace, capita no? poco fa mentre la lavoravo per convertire la foto in bianco è nero, mi sono soffermato a riflettere che per la prima volta il punctum e l’insieme della composizione, l’occhio non si ferma mai in un sol punto, ma gira e rigira per tutto il frame arrivando al punto di ipnotizzare. Ischia è anche questo, nell’antichità i ripostigli si facevano con qualsiasi oggetto utile a disposizione, l’importanza era che proteggesse cose e animali, per fortuna hanno lasciato una testimonianza anche se più moderna che rende l’idea del contrasto architettonico, che trovo stupendo.

Ischia Ponte Febbraio 2012 –

Cano Eos 7D quell 1/80 sec  mi ha fatto perdere il buon dettaglio

2 Commenti
  1. Ciao Umberto sono d’accorso con te.
    Questa foto mi attirava ( l’ho capito dopo e scritto ) perchè oramai istintivamente cerco il punctutm e qui io non ci sono riuscito. Quando leggerai il libro ti sarà più chiaro, Se avrò occasione ne parleremo insieme. Buona serata e grazie 😉

  2. Molto enigmatica sembra quelle scatole cinesi che da una scatola grande ne escono altre + piccole. Molto bello quando lo sguardo si sposta da sinistra a destra a per evidenziare l’ingrandimento della griglia….Era bello se in basso a sinistra ci fosse stata una rete per zanzariera.

Rispondi

Log in with Facebook




Forgot?
Registrati

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

Facebook login by WP-FB-AutoConnect
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: