Ischia vista e raccontata da Ischitani

Scrosci

Foto di Angelo Pesce

Gianni detto fatto!!

Non è sicuramente il massimo ma ieri sera ho letto i dati di scatto della tua foto ed oggi alle 11:30 mi sono messo all’opera!!

Nikon D5000

Tamron 70-300

300mm

f/44

1/10 sec

iso 200

ed ecco cosa è uscito fuori!!!

PS grazie ancora per l’ispirazione, questa è solo la prima di una serie di prove che voglio fare, ma volevo mostrarla a te per farmi indicare la giusta via!!

4 Commenti
  1. @ Angelo
    So bene che con queste condizioni di luce è inevitabile il sovraesposto.
    Infatti Ivano ha detto bene, l’unica soluzione sono i filtri ( io ho solo esperienza con il Polarizzatore ), che riducono l’intensità della luce, e permettono di lavorare con tempi abbastanza lenti. Inoltre se usi il polarizzatore e lo regoli bene , gioverai di un ottimo contrasto in fase di scatto.

    Se ho capito bene a conversione la fai in camera raw di Photoshop, e sempre in camera raw, lavorando sulla scala di grigi, ottieni il bianco nero ?

    Per le tue foto su FB ho dato un’occhiata veloce, appena ho tempo voglio vederle per bene e ti dirò 😉

  2. Concordo con Gianni,
    quello che ho pensato io quando ho visto la foto è che la costruzione sulla sinistra distoglie abbastanza lo sguardo di chi guarda la foto!!
    Io personalmente ( mio modestissimo parere) avrei aperto leggermente di più i neri e ridotto l’esposizione sui bianchi in sovraesposto! Come ultima cosa avrei tagliato leggermente la parte alta della foto ( ma di poco ).
    Capisco Angelo che ti sei trovato in condizioni difficili 🙂
    A quell’ora poi se c’è sole, anche con la massima chiusura di diaframma, è difficile ottenere dei tempi che permettano l’effetto da te desiderato. Una soluzione sarebbe adottare l’uso di filtri ND ( a densità neutra) che riducono la quantità di luce che colpisce il sensore, permettendo tempi di posa più lunghi ( previo utilizzo treppiede) e non modificando il colore dell’immagine. Un saluto 🙂

  3. Ok..
    partiamo dal presupposto che questa foto l’ho scattata oggi alle 12:00, quindi con condizioni di luce abbastanza alte (anche se la giornata non era soleggiatissima). Precisamente mi trovavo tre ristoranti a sinistra del tuo, quasi avanti all’hotel aurum ischia lido!! A proposito ti chiedo di dare un’occhiata alle altre foto che ho postato su facebook!!!
    Tornando a noi, come ti dicevo l’orario non era dei migliri ed anche scattando a 300mm con un f/44, per avere una foto bilanciata bene potevo scendere massimo a 1/30 quindi capirai che arrivando ad 1/10, come da foto, l’immagine è venuta abbastanza bruciata. Andando a convertire in bianco e nero, lavoro con Adobe Camera Raw, ho scurito i toni dei verdi e degli arancioni presenti sugli scogli, non ho lavorato sulle curve, solo sulla regolazione di Esposizione, Neri, Contrasto, Chiarezza in ordine. Ah quasi dimenticavo, per questa foto non potevo spostarmi, avevo una pianta sulla destra che mi dava fastidio e non sò se tu oggi sia passato dalle zone del lido ma c’era un vento da paura, e anche se la macchina era sul treppiede le vibrazioni erano tante e lo sfocato inevitabile, per questo ho pubblicato questa foto, perchè tra le tante è quella che “trema” di meno. Comunque ti ripeto du facebook ce ne sono delle altre anche di altri punti e di altri scogli, magari se riuscissi a dargli un’occhiata te ne sarei grato!!
    Grazie dei consigli, e stai tranquillo che se pensavo fossi uno scassambrell non la pubblicavo proprio questa foto, ad essere sincero mi aspettavo di peggio!!

  4. Angelo
    non hai perso tempo 🙂
    hai fatto bene meglio realizzare subito l’idea.

    Il mosso è bello si vede bene. Chiaro che, con il mare più arrabbiato, l’immagine acquista maggiore forza, ma come prima prova va bene, almeno a mio gusto.
    Per quanto riguarda la composizione, non so dove eri posizionato, e non so se potevi spostarti ma avrei cercato di non includere la piattaforme in cemento, e defilarmi più sul lato verso la mia destra per riprendere solo gli scogli di profilo.

    Per il bianco nero a mio gusto e monitor, vedo le alte luci, in particolare la schiuma della zona centro alta del frame in sovraesposto.
    Chiaramente vediamo anche altri pareri.

    IL bianco nero come lo fai?
    hai dato qualche schiarita selettiva sulla schiuma ?
    hai usato contrasti o curve? o entrambi ?

    Comunque un bel lavoro, vedo che hai centrato il senso tecnico.

    ps: delle volte temo di dire la mia, potrei sembrare scassambrell 🙂
    e nel contempo temo di essere ipocrita, a non farlo, quindi alla fine meglio dire la mia. Almeno capisco chi ama davvero la fotografia.

Rispondi

Log in with Facebook




Forgot?
Registrati

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

Facebook login by WP-FB-AutoConnect
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: