Ischia vista e raccontata da Ischitani

Sinuosi

Foto di Gino Di Meglio

Negativo sviluppato con il metodo stand in Rodinal 1+150 per 1h 30’ con agitazione continua della tank per il primo minuto.

3 Commenti
  1. Ciao Gino,
    ho letto solo oggi le tue risposte ai miei post precedenti. In effetti avevo notato che nelle zone ampie adiacenti fra chiari e scuri si formava una sorta di alone quasi come una mascheratura fatta male
    Ed io che avevo convinto le persone di aver fotografato la loro anima 🙂

    Proverò nei prossimi rulli a non farmi prendere dalla tentazione di scuotere un pò ai 30 minuti.
    Ad ogni modo ho fatto un rullo di HP5 a 400 asa con Rodinal in diluizione 4+300cc (1+75) con prelavaggio di qualche minuto , 1 minuto di agitazione, 30′ fermo , 10 sec di rovesciamento e poi altri 30′ immobile ed è venuto un negativo da paura. Ho stampato un dettaglio come si trattasse di un ingrandimento a 45×68 cm ed aveva dettagli e microcontrasto da far invidia a formati maggiori.
    Ho paura a testarlo sulle lastre, il PMK ed il Pyrocat mi hanno sempre dato ottimi risultati ma visto quello che ho ottenuto con il 35 mm chissà cosa salta fuori!

    Ciao, grazie e complimenti per le tue foto, c’è sempre da guardare ed imparare.

    Giuliano

  2. Molto bella per la sua semplicità, ma straordinariamente elegante.

  3. Giochi d’ombre e bianco e nero molto ben realizzato.
    Anche il taglio mi piace molto.
    Mi ricorda una forma mitologica.
    O dita distese verso il cielo.
    Bella Gino!

Rispondi

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

Facebook login by WP-FB-AutoConnect
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: