Ischia vista e raccontata da Ischitani

Onde

Onde - Foto : Giorgio Di Iorio - Testi : Paola Casulli

È come ricominciare.
Dire tutto dal principio.
Ciò che è sbagliato si ricompone.
Ciò che era imperfetto si rende leggibile.
Una scriminatura d’onda spartisce gemme:l’opale sopra, lo zaffiro sotto.
Nel loro fascio di luce profili di esistenze labili, aggraziate, levigano l’orecchio al suono.
Ripianate nella realtà, nel tempo del sogno ondeggiano come calici socchiusi
E vanno mormorando tra sé e sé del lungo vento sui loro occhi.

(Paola Casulli)

3 Commenti
  1. @ Giorgio questa composizione conferma la tua talentuosa attitudine alla fotografia di un “certo livello ” bellissima e complimenti

    @Paola
    una vortice impetuoso di emozioni sono i tuoi versi.
    Stupendi

  2. P.s.: i versi che l’accompagnano rendono ancor più magico il momento dell’osservazione

  3. Giorgio ho già avuto modo di apprezzare i tuoi “astratti”. Ma questo mi piace particolarmente. Non è facile cogliere questi particolari, ci vole occhio e tu dimostri di averne tanto. Bravo

Rispondi

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: