Ischia vista e raccontata da Ischitani

Sogni di ciliegio

Foto di Roberto Iacono

Aspettavo la primavera con ansia quest’anno, per molte ragioni. Primo perché è quasi un anno che faccio fotografia, secondo perché la primavera è la stagione alla quale più sono legato. Se c’è un simbolo che più delle rose rappresenta la primavera, questo è il ciliegio. Nella mia immaginazione il ciliegio è la prima immagine che mi sovviene alla mente quando sento la parola primavera, e quest’anno fortunatamente ho avuto la possibilità di fotografarne uno, anche se è stato abbastanza difficile, data la scarsa presenza di questi alberi in aree pubbliche (almeno fino a Forio!). Comunque questo bellissimo albero che ho fotografato si trova esattamente al Cuotto, vicino all’edicola che si trova sulla strada, ed è in piena fioritura! Su internet girano centinaia di fotografie di alberi di ciliegio o dei suoi fiori, ma come ho potuto constatare, nessuna assomiglia ad altre. Ho quindi deciso di ritrarre i fiori di questo albero, e per farlo ho utilizzato il mio adorato Canon 50mm 1.8, per ottenere uno sfondo sfocato e una qualità di immagine superiore. Consiglio a chiunque non lo abbia già fatto, di acquistare questo fantastico obiettivo, presente tra l’altro anche nella versione 1.4 e anche per fotocamere Nikon. Ho scelto di utilizzare l’apertura a f/2.8 per avere poca profondità di campo,anche se l’obiettivo lavora alla perfezione a f/5.6, ma nonostante questo, ho ottenuto una nitidezza davvero notevole! Durante lo sviluppo con Camera Raw ho impostato la temperatura colore su “Nuvolo”, per avere una foto nel complesso più calda, e ho applicato una texture bokeh che ho trovato sul sito deviantart.com (grande fonte di ispirazione e di materiale). Inoltre ho applicato un livello di colore solido blu per dare una sfumatura “fresca” e piacevole all’occhio, per bilanciare i rossi e gli arancioni aggiunti dalla texture all’immagine. Spero che il risultato nel complesso sia piacevole, io lo trovo davvero “primaverile”!

Modello Fotocamera: Canon EOS 350D DIGITAL

Obiettivo: Canon 50mm f/1.8

Apertura: f/2.8

Velocità otturatore: 1/500 sec

Sensibilità pellicola ISO: 100

2 Commenti
  1. Molto gradevole anche se non amo i cromatismi acidi e le aggiunte di texture, ma mi sono ripromesso di provare. Concordo sul 50mm canon che si fa amare 🙂

  2. Mi piace, molto delicata, la PDC gestita benissimo (anche io sono un amante dello sfocato morbido coi diaframmi aperti!).

    Secondo me, scattando da un’altra prospettiva potevi dare più “tridimensionalità” alla foto, se fosse stato possibile magari scattandola dall’alto, in modo da osservare più marcatamente il progressivo sfocarsi degli altri fiori non a fuoco (a parole è difficile da spiegare, spero di essermi fatto capire ^___^).

    Texture azzeccata (forse i due flare in basso distraggono un po’) con colori retrò che… ci stanno proprio bene!
    Mi fa venire voglia di fare un picnic con una bella ragazza! 😀

    Buona domenica!

Rispondi

Log in with Facebook




Forgot?
Registrati

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

Facebook login by WP-FB-AutoConnect
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: