Ischia vista e raccontata da Ischitani

Mareggiata al Lido estate 2014 a rischio ? Un pensiero da chi ci è nato.

Foto fonte ” Il Dispari ” del Signor Gaetano Di Meglio

Premessa: sono 47 anni  che vivo  sul LIDO di Ischia,  quindi conosco tutti i movimenti meteo marini e mi sono confermati da dalla mia esperienza in loco, ma non solo anche da tecnici e sopratutto dai vecchi pescatori del luogo, non che per esperienze dirette di famiglia conosco la storia e il percorso di tali eventi.

Prendo spunto da un’articolo del bravissimo Pasquale Raicaldo del Dispari ( a cui va tutta la mia stima ) che  vi linko qui  e consiglio di  leggerlo prima del mio pensiero in merito alla questione della sparizione della spiaggia più bella di Ischia ….

La Spiaggia Bagno Italia il 18/04/14 vedrete il 20/05/2014 come sarà

La Spiaggia Bagno Italia il 18/04/14 vedrete il 20/05/2014 come sarà  Foto mia

Giustamente il  presidente di Fiba Confercenti, l’energico Peppe La Franca grida al pericolo si chiaramente solo per lui e la sua zone ehehhehah  Dove eravate 40 anni fa quando noi naufraghi del Lido a seguito dello spostamento della scogliera della Spiaggia di San Pietro ? ;

  • in ordine cronologico I NAUFRAGHI;
  • Bagno “Lido” Ristorante ” Alberto”, Bagno Ristorante “Michele a Mare”,  Bagno Ciro”( attuale ” Paradiso” e “Salvatore)”
  •  dopo Ristorante” Dai Tu” bagno ” Azzurro”
  • infine dopo molti anni bagno “Medusa” insieme al fronte di Stabilimenti balneari che  vanno dal ” Medusa ”  in direzione di Punta Molino.

Dove Eravate ??  Ora per una semplice tramontana gridate al pericolo ( dopo che vi hanno fatto la mega scogliera )  perchè la vostra estate lavorativa è a rischio, sulla vostra zona di San Pietro . Mi viene da ridere ahahahha noi i  Naufraghi citati sopra , siamo da 40 anni presenti solo con le insegne ahahaha  la spiaggia è un sogno per noi  pagando le stesse vostre tasse e nessuno ci ha mai ascoltato a parte l’ammirevole consigliere comunale di Ischia e il suo gruppo  sempre in movimento  Spignese & C . Sono gli unici che hanno fatto qualcosa di concreto in questi ultimi 40 anni.  La franca lo sai bene  non è un dramma,  ma semplicemente tramontana ahahhahha La Franca IAMMMMM IAAAA vedrai , sii onesto lo sappiamo tutti noi ” gente di mare ” ( chiedi al mitico Marianiell )  che 3 giorni di ponente ( sicuro verrà alla “Sgussur e Sant restetut ” intorno al 16 maggio la festa di Santa Restituta da sempre c’è una forte mareggiata di ponente che ripristina la spiaggia del Del Franco sino al porto di Ischia )  e arriva il tuo regno per intero 🙂 scommettiamo mio tel 349 6553963.

Perchè ? Mi chiedo perchè l’ultima volta che da Io bimbo ma anche centinaia di migliaia di miei ( e nostri ) clienti:  Napoletani, Tedeschi svizzeri etc. etc. che venivano e per fortuna qualcuno viene ancora ad Ischia sin da bambino, si chiedono come faccio io ” dov’è la spiaggia del Lido di 40 anni fa ???  e perchè nessuno sino ad ora a parte l’ultimo azione amministrativa di Spignese, nessuno ci ha pensati e tutelati  ??? perchè nessuno ha mosso un dito per la perla della nostra Isola “Il Lido ” ???? Incluso il Signor  presidente di Fiba Confercenti, l’energico Peppe La Franca ( che ha pensato prima alla scogliera di protezione della sua spiaggia che si è ridotta di poco e solo da pochi anni ) e no ha pensato a noi lato Lido che sono 40 anni che siamo naufragi ??   Ben venga la  proposta del presidente FIBA LA Franca per il rifacimento.  Ma chiedo al signor La franca da noi al Lido ?

Foto di Simona Iovine - Lido il massimo della spiaggia dal 1974

Foto di Simona Iovine – Lido il massimo della spiaggia dal 1974

che facciamo ?  se no togliete il ” Rio Corbore ” ( detto canalone ) sai che l’unica scogliera che ha diritto ad essere allungata è proprio quella del Lido  in quanto unica pre esistente e dunque unica ad avere il diritto di rifioritura. ? Si lo sai bene, infatti li passa la condotta primaria di approvvigionamento idrico per tutta Ischia ?  Come mai non è stata fatta prima li ? dove avrebbe servito una doppia funzione: protezione all’impianto principale idrico di Ischia e la resurrezione dei primi naufraghi Ischitani con più diritto di tutti gli altri stabilimenti ad Ischia…..  ma ……  invece avete creato la scogliera sotto all’Hotel Imperial. Non mi sembra giusto.

 Il primo diritto alle scogliere è dei stabilimenti sopraccitati ” I NAUFRAGHI” in ordine cronologico, poi dopo per tutti il rifacimento delle spiagge. Se no diamo una protezione con le scogliere si buttano soldi in mare. Inoltre non dimenticate il Canalone tra ” Alberto” e “Bagno paradiso” che fortunatamente è acqua piovana che in caso di rifacimento della spiaggia alla prima forte pioggia in 30 minuti andrebbe perso. Con un pò di buona volontà vedrei tutti i bellissimi Napoletani che per amore hanno ancore le ville qui ad Ischia , ma chiuse e non vengono perhè il loro antico amore e i loro ricordi da bambini sulla più splendida e famosa spiaggia di Ischia che non c’è più ” Il Lido”.  In altri luoghi famosi come Ischia si omaggia e protegge chi ha fatto storia come il Lido.

La storia và rispettata.  Quei granelli di sabbia spariti dal bellissimo Lido,  hanno visto le Grandi Baronesse De Biasi ( prima ancora del Grande Rizzoli ) trascinare principi e principesse nella Ischia del pre guerra e dopo guerra facendo conoscere al mondo la nostra bellezza. Quella Ischia era una sola ed era qui.

  • 1 Le magiche notti mondana ( fiabe d’altra eleganza al Circolo Ufficiale l’attuale Hotel Regina Palace in  Via Edgardo Cortese .
  • Il giorno solo al Lido attuale Alberto, dove c’era il primo Cinema dell’Isola. Questa era Ischia.

Mi chiedo perché nessuno ha mosso un dito, per questa perla ?

Le cause della sparizione arenile

  • 1 Il primo problema è di naturale mondiale e globale, Gas serra  innalzamento del mare unito all’attività di bradisismo dell’area flegrea.
  • 2 Primi anni 70 lo spostamento della scogliera della spiaggia di San Pietro adiacente al porto di Ischia provocò la prima sparizione arenile ad Ischia quella del Lido segnalata di sopra.

Oltre a Spignese & C. Solo il Sindaco Enzo Mazzella subito dopo la perdita del Lido si prodigò ma la sua morte prematura, lascio le scogliere ad inizio opera e il canalone ”  Rio Corbore ” incompleto e da allora è stasi.

ps: La Franca  no rubare le mie foto 😉

 

Gianni Mattera

Gianni Mattera

Gianni Mattera

 

1 commento

Rispondi

Log in with Facebook




Forgot?
Registrati

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

Facebook login by WP-FB-AutoConnect
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: