Ischia vista e raccontata da Ischitani

Il salato di “Dolcemania”: Coniglio all’Ischitana – Ricette

Il Blog di Elsa Serpico "Elly"

Stasera, 25 novembre 2011

è una data importante: nasce la collaborazione tra il mio sito Dolce Mania e lo Chef Gianni Mattera.

Come ho già scritto nel mio blog, il nostro desiderio è quello di far conoscere la vera identità di Ischia, fatta di persone semplici, genuine. Il cibo in fondo è espressione della cultura del popolo isolano e attraverso la presentazione dei piatti speriamo di riuscire a trasmettervi l’amore per la nostra terra.

Sicuramente il mio contributo sarà modesto, cercherò di fare del mio meglio per riproporvi alcuni piatti della tradizione gastronomica locale con le ricette del grande Chef Mattera. Ma per iniziare vi presento una mia ricetta, il piatto tipico della nostra isola, il coniglio all’ischitana, così come mi è stata tramandata da mia nonna Anna. In aggiunta, in basso, potete vedere anche le modifiche apportate dallo Chef per la versione di “Fiaiano”.

Non mi resta che lasciare la parola a Gianni augurandoci che con l’impegno e la passione che contraddistinguono noi ischitani riusciremo nel nostro progetto.

Elly

Elsa con immenso Piacere

"Elly" Elsa Serpico

accolgo e condivido questa tua iniziativa che inevitabilmente ci accomuna per l’amore verso la nostra Ischia e il cibo, che ora ha un significato diverso e poco importante. Invece raccontato da mia Nonna Chiara (la prima Chef del Ristorante Alberto ) si materializza in alte concezioni. Prima aveva un’importanza sociale di primo piano (ora l’auto, abiti firmati etc.) e  per questo racchiude il Carattere e la Filosofia di una terra e di un popolo. Il cibo quindi le ricette venivano curate e lodate, cariche di attenzioni e di ricerche, come nel nostro caso (eccezionale) ad Ischia che è un micromondo dove ogni comune e addirittura  contrada personalizza e da il suo vigore alla stessa ricetta come oggi quella del Coniglio all’ischitana. Infatti è incredibile che in così brevi distanze ci sia una così ricca varietà e differenza dello stesso piatto, che per fortuna non abbiamo “rivisitato”. La conferma, che il cibo rappresenta il biglietto da visita, il carattere e le doti di un popolo.

Elsa

è un onore collaborare con te e il tuo stupendo Blog , avere la fortuna di essere invitato da una Splendida Ischitana che con il suo Blog fa 4000 visite al giorno ……..  bhe è inutile che proseguo nel presentarti. Straordinaria 🙂

Grazie Elsa

Dolcemania ”  il Blog di Elsa Serpico – “Elly”

 

Foto Di Luigi Trani

Gianni Mattera

 

 

 

 

Coniglio all’Ischitana – La ricetta

Coniglio all'Ischitana foto e ricetta di Elsa Serpico

 

Dosi per 4 persone

Ingredienti:

  • 1 coniglio di fosso
  • Erbe: timo, maggiorana (pipernia), rosmarino
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 4-5 pomodorini
  • 2 spicchi d’aglio
  • 200 g di olio
  • Sale q.b.

Per la pasta: 400 g kg di bucatini

Attrezzatura: Tegame di terracotta (in mancanza usate una normale padella antiaderente)

 

Preparazione:

  1. Tagliate il coniglio a pezzetti. In un tegame/coccio soffriggete due spicchi d’aglio.
  2. Fate rosolare a fuoco alto i pezzetti di coniglio, mi raccomando questa è la fase più importante, il coniglio deve dorare.
  3. A questo punto versate un bicchiere di vino (non direttamente sulla carne ma negli angoli del tegame) e fate evaporare.
  4. Salate, unite i pomodorini e gli odori, abbassate la fiamma, coprite e fate cuocere per almeno un’ora sino quando i pomodori son tirati . Nel caso in cui il sugo si sia ristretto troppo, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua.

Se volete usare il sugo per condire la pasta, aumentate la dose di pomodorini.

 Versione di Fiaiano

Nella 1° fase: nel tegame soffriggete 4 spicchi d’aglio e mezza cipolla, aggiungete poi un pezzetto di grasso (lo chef usa quello del prosciutto)  e come erbe soltanto il basilico … ma tanto tanto!

11 Commenti
  1. Quando proporrete una ricetta della “genovese” fatta con tutti i crismi? Anche se non è un piatto ischitano proprio ad Ischia ne mangiai tanti anni fa una ottima 😉

  2. Oddio quella coscia di coniglio è troppo invitante, posso solo immaginare lontanamente al sapore che potrebbe dare. (chissà se la apple inventerà un modo per far sentire il profumo di cose buone)… Benvenuta tra noi Elsa amanti si della fotografia ma prima di tutto della BUONA CUCINA e delle vecchie tradizioni che non abbandonerò mai….

  3. Da buongustaio scrivo con l’acquolina in bocca… vedendo cose belle, ma anche buone!! 🙂

  4. Oddio!!! Che meraviglia! Elly, che tu sia la benvenuta con il tuo sorriso e le tue ricette strepitose. Per me, poi, che vivo lontano dalla mia isola, (a Verona), molti piatti che proporrai saranno utili per “rispolverare” o imparare ricette dimenticate o del tutto nuove. Sono sicura di conquistare, finalmente (?) questi freddi veneti. Nella peggiore delle ipotesi, mi rifaccio il palato da sola o con gli amici meridionali che sicuramente apprezzeranno!!! 🙂
    ciao, a presto!

  5. @ Luigi @ Elio Grazie per la vostra presenza 🙂
    @ Elly nutro i miei dubbi 🙂 secondo me ti devo assumere per la prossima estate 🙂 ehehehehheheh per le lezioncine di fotografia sono in lavoro 😉 Grazie Elly

  6. @Gianni: complimenti per l’umiltà ma sul “dolce” forse ma sul “salato” sei irraggiungibile!!!! Ma qualche lezioncina, no?! Anche di fotografia intendo… 😀

    @Luigi: grazie, mi sento proprio a casa mia qui!

    @Elio: contenta allora di essere utile alla tua pancia! Hihi 😀

  7. Benvenuta Elsa, mi sa che a questo punto comincerò a prendere appunti ed a girarli a chi di dovere 😀

  8. Mi è capitato talvolta di passare sul blog soprattutto quando ero in cerca di ricette di dolci 😉

    Benvenuta !!

  9. Cara Elsa l’onore è tutto mio, come detto sul tuo meraviglioso Blog ” la matematica non è un’opinione per fare 4000 visite giornaliere, sei Straordinaria !! 🙂 non si discute. Inoltre mia ferma convinzione che non sto collaborando con una amatore 🙂 anzi ti considero alla pari sul “salato”, e sul “dolce” voli in alto ma molto più in alto 🙂

    Son pronto 🙂

    un abbraccio e grazie ancora per avermi scelto
    Gianni

  10. Caro Gianni,
    che dire, non ho parole per i tuoi elogi. Per me è un onore poter collaborare con te oltre ad essere un modo per migliorarmi in questa forma d’arte che è la cucina.

    Ma adesso basta con le chiacchiere, mettiamoci a lavorare, i nostri lettori si aspettano un sacco di ricette! 😉

    Un abbraccio e arrivederci speriamo presto a Ischia…

    Elsa

Rispondi

Log in with Facebook




Forgot?
Registrati

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

Facebook login by WP-FB-AutoConnect
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: