Ischia vista e raccontata da Ischitani

Un mondo dietro l’acqua – Omaggio alle vittime della Costa Concordia

 

Sorriso – foto di Giovanni Mattera

Acqua

Acqua, elemento vitale della nostra sopravvivenza, è anche fonte di gioco e di divertimento. Simbolo di purezza e di spensieratezza. Acqua che disseta e ci protegge dall’arsura. Acqua che irrora i nostri campi. Acqua che pulisce, acqua benedetta. Elemento della natura da rispettare e temere, è un bene di cui bisogna avere timore e riverenza in virtù di quella sua sorprendente imprevedibilità che l’uomo non può controllare e gestire.

Questo vuole essere un omaggio alla tragedia del Concordia. A tutte le vittime del disastro della nave da crociera naufragata al largo dell’isola del Giglio pochi giorni fa. Un pensiero che dedico a tutte le famiglie di quanti sono periti nel drammatico nell’incidente. Penso ai loro sorrisi, al loro sgomento e, infine, all’ impatto devastante con la tragedia che si è abbattuta su di loro come la fiancata della grossa nave si è abbattuta sulla superficie del mare generando incubo e morte.
Infine vorrei ricordare tutti coloro che lottano per ritrovare i sopravvissuti, nella continua, disperata ricerca che le loro forze non siano vane. A questi uomini coraggiosi dobbiamo dare tutto il nostro sostegno e la nostra sconfinata ammirazione.

di Paola Casulli

 

Sgomento – foto di Giovanni Mattera

Omaggio fotografico

alle vittime e alle famiglie del disastro della nave Costa Concordia all’isola del Giglio di pochi giorni fa. Un pensiero che va dai loro sorrisi al loro sgomento, sino alla tragedia.

Un pensiero e un omaggio va a quanti hanno permesso di salvare tante altre possibili vittime, e tutt’ora continuano nella disperata ricerca di sopravvissuti: Militari e civili, uomini di coraggio che vanno osannati.

Giovanni Mattera

Un mondo dietro l’acqua – Fotografie di Giovanni Mattera

Era Novembre scorso

a piazza trieste sul porto,  mentre guidavo volsi lo sguardo alla fontana e vidi una luce pazzesca. Fermai l’auto e li, vedevo e non vedevo quei volti, fu l’input intrigante

Ischia Porto

Non avendo una liberatoria dalle persone riprese, se ritenete che siano offensive queste composizioni mi scriva sulla mia mail   e i file saranno immediatamente rimossi. Con le mie scuse.

Giovanni Mattera

2 Commenti
  1. Caro Umberto
    è quello che mi è venuto in mente riguardando questi scatti durante la tragedia della Costa Concordia. Il pericolo e la spietatezza del mare e dell’acqua sono perfettamente proporzionale alla sua bellezza.

  2. E’ dura pensare che una cosa così bella e misteriosa come il mare deve essere, la tomba per migliaia e migliaia di persone.

Rispondi

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: