Ischia vista e raccontata da Ischitani

Poesia e Fotografia – Paola Casulli

Inauguriamo la categoria ” Poesia e letteratura”

Paola Casulli l’ho conosciuta  su Facebook, non per caso. Dopo aver letto alcune suoi passi poetici bellissimi, le ho chiesto l’amicizia. Poco tempo fa mi chiedeva se poteva commentare con i suoi versi le foto che le piacevano, chiaramente una proposta intrigante, che mi allettava.  Invece ho pensato fosse più interessante e giusto, per il valore del suo lavoro, offrirle una pubblicazione dedicata alle sue poesie, in simbiosi con le Fotografie dei nostri Autori, che avranno la possibilità di ripresentarli.
Quando mi inviò i primi suoi versi, decisi di inserirli a margine di una mia foto. Fui felicemente  sorpreso della nuova piacevolezza, che i versi donavano al mio scatto. Forse è solo una mia impressione ?

Foto di Giovanni Mattera

Striature da coltello vivo sul mio legno
allineato sotto luce di lampioni
Solidità invernale,
nebbia e voci
e mari mai stati verdi
tanto da assomigliare ai verdi

E’ ancora troppo presto per i cortili di limoni
e per le onde. Qualcuno solo rema, lì dove
un primo astro va a rilento. Paola Casulli da ” Canto Ischitani “


Paola Casulli

Paola Casulli è nata a Ischia. Isola che lascerà già dopo pochi mesi per seguire il padre, ammiraglio della Marina Militare, in viaggio per  Italia e all’estero.

Trascorre la sua infanzia e la giovinezza a contatto con le più diverse culture, lingue, usi e costumi, ma lontano dalla sua terra natia. Tanto che, proprio la sua vena poetica, nasce e si nutre di questa esperienza multiforme ma soprattutto, dalla volontà di riscoprire le sue origini perdute a causa proprio del precoce abbandono della sua isola. Sarà  forse quella incoercibile forza travolgente della ricerca risolta alla conoscenza sia trascendentale che immanente,  che la porta a conseguire studi teologici.

Dotata di temperamento artistico, sperimenta le arti figurative approcciandosi con estro fecondo alla pittura, così come all’attività teatrale cimentandosi in esperienze di recitazione. Formatasi sulle letture dei classici greci e latini e sulla letteratura anglosassone e americana di tutti i tempi, approda alla pubblicazione di due libri in cui convergono i molteplici stimoli culturali e artistici.

Lontano da Itaca

“Ad Ischia, mia Itaca”… è la dedica che apre l’ opera del suo felice esordio editoriale – Lontano da Itaca –  pubblicato nel 2009 con la Pentarco edizioni di Torino.

La pubblicazione, poemetto in dieci canti ed un epilogo, ‹ in cui liricità e drammaturgia si fondono, dando vita ad un linguaggio dalla vibrante intensità, nasce all’insegna di quella dote specifica dell’autrice detentrice, come scrive Giuseppe Nasillo nella Presentazione, di una incisiva forza aforismatica, in cui si accompagna un linguaggio tanto personale quanto liricamente vibrante ›.

Mundus Novus

Mundus Novus, edito dalla Del Leone – Venezia –  è la seconda pubblicazione di Paola Casulli.

Ancora una volta La costante presenza del mare. Un mare invernale, deserto che sparge relitti sulla misteriosa solitudine della spiaggia, e che è percorso da onde corpose di buio, che si configura infine come qualcosa che valica i confini dello stato d’animo e della confessione individuale, per articolarsi nella scarna semplicità di un linguaggio ove i termini si fanno parole quanto più intensa è la pena che li muove e li ravviva ›.

Non escludendo quella oggettivazione che rimane la misura del grande impegno – morale e poetico –  di Emily Dickinson, e che mi sembra presente con amore e con estremo pudore, nelle poesie di Paola Casulli, poesie dal linguaggio così corposo nel suo lessico, così ricco di nudi scatti nella sua sintassi› .

Dalla prefazione di Rudy de Cadaval

Prossima pubblicazione “Cronache del Carnale e dell’Impuro”, Thauma Edizioni, primavera 2011

Paola Casulli attualmente vive a Verona. Molte sue composizioni sono state ospitate da rassegne di letteratura – arte – attualità e periodici culturali come Silarus, La Bottega, Il Convivio, La Procellaria, Pomezia notizia di Domenico De Felice, Percorsi D’oggi di Giuseppe Nasillo, Sentieri Molisani di Antonio Angelone.

Fonda l’associazione culturale Incanto Errante e organizza incontri di letteratura e laboratori di poesia e lettura poetica presso la librerie PAGINA 12  e BOCÙ a Verona. Collabora, organizzando seminari ed incontri, con l’associazione Accademia Poeti Erranti di Milano

8 Commenti

Rispondi

Log in with Facebook




Forgot?
Registrati

My work Restaurant Alberto

Archivi

Iscriviti con mail

Newsletter

Facebook login by WP-FB-AutoConnect
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: